Le scadenze di dicembre 2017

Scadenze – Dicembre è un mese particolarmente intenso per le scadenze fiscali e contributive. Riepiloghiamo brevemente, quelle fiscali, contabili e previdenziali:

Lunedì 18.12.2017

TASI – Versamento seconda o unica rata

IMU – Versamento saldo Imu 2017.

 ERARIO – Versamento delle ritenute alla fonte, operate il mese precedente, sui redditi di lavoro autonomo, sui salari dei dipendenti, sui compensi dei collaboratori

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Operazioni di conguaglio relative all’assistenza fiscale

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento ritenute d’acconto operate nel mese precedente.

IVA – Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente.

IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI – Versamento dell’imposta sugli intrattenimenti relativi alle attività svolte con carattere di continuità nel mese precedente.

SOSTITUTI D’IMPOSTA – Versamento, a titolo di acconto, dell’imposta sostitutiva sulle rivalutazioni dei fondi per il trattamento di fine rapporto maturate nell’anno 2017.

INPS – Versamento dei contributi INPS relativi alle retribuzioni dei dipendenti corrisposte nel mese precedente. Si ricorda altresì che, sempre entro la stessa data, devono essere versati i contributi ex-Enpals, quelli manodopera agricola e i contributi Gestione Separata.

Mercoledì 27.12.2017

IVA – Versamento dell’acconto IVA relativo all’anno 2017. A prescindere che l’azienda avesse optato per la liquidazione mensile o trimestrale. Ricordiamo che i metodi a disposizione per procedere con il calcolo dell’acconto IVA sono tre: metodo storico, previsionale oppure analitico. La considerazione di quale sia più conveniente può variare di azienda in azienda. La differenza fondamentale da tenere a mente quando si fa questo ragionamento di opportunità è che chi opta per il metodo storico dovrà versare l’88% dell’importo complessivamente dovuto l’anno precedente, il metodo previsionale invece si basa su una stima delle operazioni che l’azienda ritiene di effettuare fino al 31 dicembre (sempre con la percentuale dell’88%) e infine quello analitico consente il versamento di quanto complessivamente dovuto sulla base delle operazioni effettuate fino al 20 dicembre con un acconto IVA pari al 100% dell’importo.
Intrastat Gli operatori intracomunitari con obbligo mensile sono tenuti alla presentazione degli elenchi riepilogativi Intrastat relativi al mese precedente.

Sabato 30.12.2017

UNICO– Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione della dichiarazione dei redditi e Iva UNICO 2016 e del modello IRAP2016.

Le società di capitali avente esercizio coincidente con l’anno solare, le società di persone, gli imprenditori individuali e le persone fisiche esercenti arti e professioni, che hanno tenuto libri e registri contabili su supporti meccanografici, devono stampare gli stessi entro questa data.

31.12.2017 (scadenza 02/01/2018)

INPS – Denuncia mensile retributiva e contributiva (UNIEMENS individuale)

INPS EX-ENPALS – Denuncia contributiva mensile unificata LAVORO Le aziende dei settori dello spettacolo e dello sport sono tenute a presentare le denuncia mensile unificata delle somme dovute e versate relative al mese precedente, dei lavoratori occupati.

EREDI – Presentazione dichiarazione FISCO Presentazione, in formato cartaceo, della dichiarazione dei redditi del contribuente deceduto tra il 1° marzo 2017 e il 30 giugno 2017.

Giorgio Lecis

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...